Introduzione all'editor di testo: Wordpress la guida essenziale
1275
post-template-default,single,single-post,postid-1275,single-format-standard,bridge-core-1.0.4,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,side_area_uncovered_from_content,qode-theme-ver-18.0.9,qode-theme-bridge,disabled_footer_top,qode_header_in_grid,wpb-js-composer js-comp-ver-5.7,vc_responsive

Introduzione all’editor di testo: WordPress la guida essenziale

L’editor  di testo in  Wordpress

L’editor di testo è il cuore di WordPress, infatti quando vogliamo creare un nuovo articolo o ne vogliamo modificare un o precedentemente scritto, dovremo  fare i conti con questo strumento. In genere  è  l’elemento in cui faremo la maggior parte del lavoro.

Come già precedente illustrato nell’articolo: WordPress  – Il pannello di amministrazione,  anche  l’editor di testo  è costituito da una serie di  pannelli, distribuiti su due colonne, che svolgono funzioni differenti.  La colonna di sinistra  contiene  quei pannelli che svolgono principalmente funzioni legati direttamente al contenuto del nostro articolo, mentre la colonna di destra  contiene quei pannelli che hanno funzioni e caratteristiche che hanno a che fare con la gestione e  con i metadati del post.

La colonna di sinistra 

Se questa è la prima volta che stai  aprendo l’Editor di testo  vedrai comparire una finestra a bandiera che ci informa circa la modalità di scrittura senza distrazioni. Questa funzione può  essere attivata e disattivata con un semplice clic sul pulsante posto  all’estrema destra della barra degli strumenti dell’editor stesso, come raffigurato nella  figura sotto.

Avviso scrittura senza distrazioni wordpress

La funzione scrittura senza distrazioni , se abilitata, ci  permette di nascondere  tutti i blocchi del pannello di controllo (sia il menu, che i pannelli di gestione e dei meta dati posti alla destra  ) che potrebbero distrarre lo scrittore ,   in questo modo esso potrà concentrarsi unicamente sulla stesura del testo.     Fantastico vero ? 

scrittura senza distrazioni wordpress figura 2

Per rivelare gli oggetti nascosti basta semplicemente spostare il cursore del mouse o toccare un punto qualsiasi al di fuori dell’Editor dei contenuti.  È inoltre possibile disattivare questa funzione cliccando nuovamente sul pulsante: modalità di scrittura  senza distrazioni.

Per il momento ritorniamo alla visualizzazione normale in modo da andare a scoprire ulteriori funzioni e caratteristiche del nostro editor di testo.

Partendo dall’alto  abbiamo  il campo Titolo.  Questo è il campo  in cui è  necessario immettere il titolo del post,  non appena lo avremo inserito, WordPress genererà automaticamente un permalink  visibile appena sotto il titolo. Una volta che il permalink viene generato possiamo eventualmente modificarlo. Come ?  basta fare clic sul pulsante Modifica .

Passiamo ora al nostro  Editor dei contenuti.   E’  un  WYSIWYG , acronimo inglese che sta per   What You See Is What You Get ,  ( quello che vedi è quello che è ottieni ) .   Ci possiamo scrivere del testo, inserire immagini ed altri contenuti multimediali.   Il nostro editor ha una  propria Barra degli strumenti che andrò a dettagliare nel prossimo articolo, e che ci consente di lavorare al pari di  un qualsiasi programma di elaborazione testi.

Nella configurazione di default di WordPress, se scorriamo verso il basso non troveremo nessun altro campo visibile al di sotto del nostro  editor dei contenuti, ma se  ci posizioniamo sul pulsante Impostazioni Schermata  possiamo  notare  un insieme di funzioni nascoste che possiamo abilitare,  tra cui il Riassunto, Discussione, Autore, i Trackback.  Se selezionati  verranno proposti di default sotto  l’Editor contenuti per impostazione predefinita.   ( vedi figura sotto  ).

Opzioni impostazioni schermata wordpress

La colonna di destra 

Nella parte superiore della colonna di destra si trova il pannello di pubblicazione, al cui interno troviamo lo stato in cui si trova l’articolo  (  Bozza, In attesa di revisione, Pubblicato ) , la visibilità che può essere  Pubblica, Privata o  Protetto da Password ,  e d infine la possibilità di impostare  una data  ed ora di pubblicazione dell’articolo.

Pannello pubblica wordpress

Il pannello successivo  è il tanto discusso  pannello  formato, che ci consente di scegliere  il tipo di post  che  andremo a pubblicare.  Esso è molto dipendente dal tema  che utilizziamo per la formattazione dei vari formati.

Pannello Formato di WordPress

I prossimi due pannelli sono molto importanti  e sono quelli delle Categorie e dei Tags.

In WordPress,  tutti gli articoli devono appartenere ad almeno una categoria e possono avere  pochi o molti  Tags, questo dipende da  come hai deciso di impostare  il tuo sviluppo editoriale.  Approfondiremo il loro utilizzo nei capitoli successivi.

L’ultimo  pannello  sulla colonna di destra che viene visualizzato  è quello dell’immagine in evidenza, (featured images), nella maggior parte dei casi sono sfruttate come anteprime all’interno della homepage, in una lista di notizie, o sui social media.   Per utilizzare la funzione ci basta cliccare sul link “Imposta l’immagine in evidenza”, e ci apparirà l’interfaccia per inserire il file di immagine  che potremo prendere direttamente dalla libreria dei media di WordPress, o  caricarla direttamente dal nostro computer.

Prima di iniziare a lavorare col nostro editor dei contenuti  voglio ricordarti che tutti i pannelli ad  eccezione del titolo e dell’editor WYSIWYG possono essere compressi utilizzando la freccia posta  in alto a destra di ognuno di essi, ma non solo  e anche  riorganizzare  la  colonna a nostro piacimento spostando semplicemente i pannelli con un ‘azione di drag and drop.

← La creazione di un nuovo post 

La barra degli strumenti dell’editor dei testi→

*****

Autore: Luca Zappalà
Consulente Informatico Aziendale a Catania

WordPress specialist, Software Gestionale Specialist, CRM Specialist
Clicca per  visitare  il mio Canale youtube.

No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.