Come lavora Wordpress: Wordpress la guida essenziale
1189
post-template-default,single,single-post,postid-1189,single-format-standard,bridge-core-1.0.4,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,side_area_uncovered_from_content,qode-theme-ver-18.0.9,qode-theme-bridge,disabled_footer_top,qode_header_in_grid,wpb-js-composer js-comp-ver-5.7,vc_responsive
come-lavora-wordpress

Come lavora WordPress: WordPress la guida essenziale

Come  lavora WordPress 

Prima di iniziare a lavorare con WordPress, è importante capire come funziona l’applicazione,  in questo modo ti verrà più semplice capire  cosa succede quando, una volta  installato, comincerai a pubblicare nuovi contenuti o quando vorrai implementare l’applicazione con nuovi plugin o temi.

Come ho già spiegato nell’articolo  :  Cos’è WordPress ? – Il più conosciuto ed utilizzato CMS al mondo, WordPress è un’applicazione che funziona  collegata ad un database  Mysql  su un server.  Adesso voglio addentrarmi un po più sull’argomento e farti vedere come tutto questo si lega in modo più dettagliato .

Quali sono dunque  gli elementi di cui necessitiamo per far funzionare WordPress ?   Fondamentalmente necessitiamo di  tre elementi:

  1. WordPress stesso;
  2. Un web server che supporta PHP e MySQL
  3.  Un  database in cui WordPress può archiviare i propri dati.

wordpress per lavorare

Sappiamo che in WordPress  possiamo pubblicare diversi tipi di contenuti: articoli , pagine ed elementi multimediali come video, gallery ,  foto.  Ciascuno di questi contenuti può avere commenti ad essi associati, e ciascuno di questi contenuti può essere ampliato con l’aggiunta di funzionalità attraverso i temi e i plugin.

Quando viene creato un nuovo post o  una nuova  pagina, di fatto all’interno delle tabelle del  database utilizzato da WordPress viene aggiunta  una nuova voce che contiene tutte le informazioni associate a tale elemento: titolo, contenuti, autore, data di pubblicazione, le relazioni, e così via.  Lo stesso avviene se carichiamo dei file multimediali.

Wordpress database field

Cosa succede dunque appena pubblichiamo un post o una pagina ?

Una volta pubblicato esso  sarà immediatamente accessibile attraverso il web utilizzando un URL.    Quando il visitatore digita  l’URL nel proprio browser, WordPress recupera i dati dal database con tutte le relazioni associate e popola il modello corretto per quel tipo di contenuti in base al tema corrente utilizzato.

Il risultato è ciò che l’utente percepirà come il tuo  sito web.

Il  visitatore può anche scegliere di lasciare un commento sulla pagina o sul post pubblicato, ecco che anche tale commento  sarà inserito nel database e verrà associato  per il recupero futuro , dunque ad ogni ulteriore visualizzazione.

Ecco svelato ciò che rende questo processo cosi potente.  Noi non dobbiamo preoccuparci di costruire nuove pagine web in forma di singoli documenti , utilizzando un  linguaggio HTML,  perché quando usiamo WordPress, creiamo  le voci all’interno del database e sarà l’applicazione a creare le pagine al volo quando sono richieste da parte del visitatore.   Semplice no?

sito dinamico wordpress

In parole povere non c’è nessuna pagina ma c’è solo l’idea di una pagina.

Essa verrà  realizzata quando un utente decide di  digitare l’URL attraverso il Browser.   Questo significa sopratutto  che si può modificare il contenuto di un articolo in qualsiasi momento, ma non solo,  ciò che è più straordinario è la possibilità di modificare  l’intero sito senza modificarne il contenuto in sé.

E imparerete  come fare tutto questo.

← WordPress.Org e WordPress.Com: Quali sono le differenze?

Installare WordPress →

*****

Autore : Luca Zappalà
Consulente informatico Aziendale a Catania

WordPress Specialist, Software Gestionale specialist, Crm specialist
Clicca per  visitare  il mio Canale youtube.

No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.