OneDrive Microsoft - Le prime prove
197
post-template-default,single,single-post,postid-197,single-format-standard,bridge-core-1.0.4,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,side_area_uncovered_from_content,qode-theme-ver-18.0.9,qode-theme-bridge,disabled_footer_top,qode_header_in_grid,wpb-js-composer js-comp-ver-5.7,vc_responsive
onedrive

OneDrive Microsoft – Le prime prove

Avevo parlato poco tempo fa di Microsoft OneDrive e della sua imminente uscita. ebbene mi sono ritrovato a provarlo e a testarne i benefici.

Personalmente ho un pacchetto base di 7 GB di spazio di archiviazione, che ho incrementato fino a 10 GB collegando la mia fotocamera.

La prima opzione che ho voluto provare oltre alla possibilità di lavorare con lo strumento Word online è stata quella di rendere disponibile una Co-owners Folder, ossia ho aggiunto un co-proprietario di una cartella sul mio OneDrive. La grande soddisfazione e ovviamente la praticità dello strumento che ci consente di lavorare sullo stesso file in tempi diversi e da dovunque nel mondo con un notevole risparmio di tempo e di energia. ( Basta e-mail con 1000 e piu revisioni dello stesso file).

Altra importante chicca che posso dare ai nuovi diplomati o laureati è quella di condividere sul proprio onedrive il curriculum vitae, facilitando il lavoro di coloro che cercano personale e che attraverso questo shared possono visualizzarne i contenuti in tempo reale.

Beh che dire come primo approccio non è niente male.

Autore: Luca Zappalà
Consulente Informatico Aziendale

No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.